Interventi a sostegno del ruolo di cura e assistenza dei caregiver familiari (ICG)

Ultima modifica 25 luglio 2022

Dove Ufficio Servizi Sociali (Assistenza Sociale)
Municipio Via Veneto, 2 30030 – Vigonovo (VE)

Quando

Lunedì: 10.30 - 12.30
Giovedì: 15.00 - 18.00

Contatti

Valentina Griggio (area anziani e ufficio casa)
Tel: 049.9834942
Email: valentina.griggio@comune.vigonovo.ve.it 

Descrizione

Nell’ambito degli interventi volti a supportare la permanenza e accudimento a domicilio delle persone non autosufficienti e/o disabili, la Regione Veneto ha previsto dei sostegni  destinati ai “caregiver familiari”, ovvero coloro che svolgono un ruolo di cura e assistenza del coniuge, dell’altra parte dell’unione civile tra persone dello stesso sesso o del convivente di fatto, di un familiare o di un affine entro il secondo grado che non sia autosufficiente e in grado di prendersi cura di sé.
Gli interventi di sollievo e sostegno al caregiver familiare sono cumulabili con le prestazioni previste dalle impegnative di cura domiciliare, previa valutazione specifica del bisogno da parte dell’UVMD.
In caso di cumulabilità dell’intervento di sollievo e sostegno destinato al caregiver e dell’ICD, la stessa sarà oggetto di rendicontazione.

I contributi economici a favore dei caregiver sono articolati in tre specifici interventi di sollievo e sostegno e sono mutuamente esclusivi:

  1. intervento A.1 – destinato ai caregiver che seguono persone con disabilità gravissima;
  2. intervento A.2 - destinato ai caregiver di coloro che non hanno avuto accesso alle strutture residenziali a causa delle disposizioni normative emergenziali;
  3. intervento A.3 – destinato a programmi di accompagnamento finalizzati alla deistituzionalizzazione e al ricongiungimento del caregiver con la persona assistita.

La domanda, corredata dall’ISEE sociosanitario della persona assistita, può essere presentata dal caregiver al Distretto sociosanitario o al Comune di residenza della persona assistita.
L’erogazione del contributo “CG” è subordinata alla valutazione e approvazione della competente Unità di Valutazione Multidimensionale Distrettuale (UVMD).
L'assegnazione del contributo “CG” avviene sulla base di una graduatoria, ordinata per punteggio di gravità, e delle risorse disponibili.


Gli interventi sopra elencati hanno le seguenti caratteristiche:

  • possono essere richiesti anche in presenza di impegnativa di cura domiciliare (ICD)
  • sono condizionati all’accertamento della condizione economica rilevata attraverso l’ISEE socio-sanitario (della persona non autosufficiente)
  • sono attribuiti dall’UVMD (Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale) che costituisce l’organismo competente per l’accesso alla misura e che provvede alla valutazione della compatibilità del potenziale assistenziale del caregiver rispetto al bisogno della persona non autosufficiente o con disabilità.
  • hanno carattere sperimentale

Iter

Presentazione della domanda, dopo colloquio con l’Assistente Sociale

Istruttoria da parte del Servizio Sociale Professionale

Convocazione dell’Unità Valutativa Multidimensionale (UVMD)

Comunicazione all’utenza dell’esito della domanda

Concessione del contributo in caso di esito positivo

 

Normativa e modulistica di riferimento

Deliberazione della Giunta regionale del Veneto n. 295 del 16/03/2021e successivi aggiornamenti

Modulo_domanda_per_contributo_Caregiver_Familiari
Allegato formato pdf
Scarica
DGR 682 del 7-06-2022
Allegato formato pdf
Scarica